REGOLAMENTO INTERNO

1. La quota associativa (iscrizione) è annuale e comprende la copertura di un’assicurazione di responsabilità civile danni a terzi compresi gli associati. Inoltre comprende l’affiliazione all’ente di promozione sportiva MSP ITALIA ed una assicurazione contro gli infortuni.
 
2. La quota di frequenza dei corsi (quota annuale), riferita all’intero corso, è fissata in base alle ore di lezione ed al corso frequentato ed è ripartita in quattro rate con le seguenti scadenze:
all’atto dell’iscrizione: quota associativa e prima quota di frequenza dei corsi
entro il 15 Novembre: seconda rata della quota di frequenza dei corsi entro il 15 Febbraio: terza rata della quota di frequenza dei corsi entro il 15 Maggio: quarta rata della quota di frequenza dei corsi
 
3. L’ammissione a socio è vincolata all’idoneità fisica del richiedente, comprovata dalla consegna di certificato medico che dovrà pervenire in sede entro e non oltre 15 giorni dalla data di iscrizione. Nel frattempo, l’associato dichiara sotto la propria responsabilità, di aver effettuato le visite atte a stabilire la propria idoneità fisica e di averne avuto esito favorevole e solleva il centro da ogni e qualsiasi responsabilità
 
4. Tutti i corsi sono annuali e non è consentita una frequenza saltuaria. Nel caso in cui un allievo interrompesse temporaneamente la frequenza dei corsi, la quota verrà ridotta in base ai giorni di assenza solo su presentazione di certificato medico o di fotocopia dello stesso. In caso contrario l’allievo dovrà corrispondere l’intera quota e in ogni caso sarà riammesso alle lezioni solo a discrezione dell’insegnante. Nel caso in cui un allievo volesse interrompere definitivamente la frequenza dei corsi, solo presentando gravi motivi che giustifichino tale decisione verrà rimborsato della quota non consumata, dopo che sa- ranno stati effettuati i conteggi del caso.
 
5. Vacanze: si fa presente che l’associazione segue il calendario scolastico sia per i corsi dei bambini che degli adulti senza riduzioni di quota e senza recuperi.
 
6. L’associato, nella frequenza del centro deve attenersi alle comuni regole del vivere civile e tenere un comportamento rispettoso degli altri frequentanti, e non lesivo dell’immagine e del buon nome del centro.
 
7. Solo per i corsi di danza: ogni corso si conclude con il saggio, dimostrazione o esame di fine anno.
Una o due settimane prima del saggio o dimostrazione alcune o tutte le lezioni presso la sede potranno essere interrotte per consentire le prove in teatro o nel luogo della manifestazione. Ciò non comporta alcuna variazione nella quota di frequenza dei corsi.
 
8. Attività sociale: Si ricorda a tutti i soci l’importanza di partecipare alle assemblee e riunioni che di volta in volta vengono fissate con avviso in bacheca, e di leggere accuratamente gli avvisi di carattere organizzativo
 
9. Si raccomanda la puntualità: non verrà consentito l’accesso alle lezioni per ritardi superiori ai 10 minuti per permettere un corretto svolgimento delle lezioni.
 
10. Ogni allievo viene assegnato al corso ritenuto dall’insegnante più idoneo e il giudizio è basato su molti fattori. Non è il numero di anni frequentati che dà diritto a passare ad un corso superiore.
 
11. La direzione si riserva il diritto di sospendere un corso qualora non raggiungesse il numero richiesto o il numero di allievi si riducesse durante l’anno. Il numero minimo di allievi varia a seconda del corso.
 
12. Se il corso scelto prevede più di una lezione settimanale, non è concessa la frequenza di una sola lezione per consentire all’insegnante e alla classe di svolgere il programma del corso senza interruzioni.
 
13. L’uso delle sale di danza per prove proprie o al di fuori dell’orario del corso è riservato, a pagamento, solo ai soci.
 
14. E’ obbligatorio, per accedere alle attività, l’uso delle scarpe da ginnastica pulite o scarpette da danza, nonché un abbigliamento adeguato all’attività praticata.
 
15. L’associazione non gestisce servizi di custodia dei beni o valori e pertanto non risponde per la sottrazione, perdita o deterioramento di qualsiasi oggetto portato dagli associati nei locali.
 
16. Gli insegnanti sono a disposizione per eventuali colloqui con genitori e allievi previo appuntamento concordato tramite segreteria.
 
17. Si fa presente che per ogni contestazione o reclamo ci si deve rivolgere al Consiglio Direttivo tramite appuntamento presso la segreteria.