La Psicomotricità mette in prima linea la complessità dello sviluppo dell’essere umano, sia il movimento, sia l’aspetto ‘psicologico’ corpo/mente. 

L’ atteggiamento pedagogico tiene al Centro il bambino/la bambina, i suoi interessi, il suo essere come persona. Lo affianca, lo accompagna, lo sostiene nel Suo non sempre facile cammino verso la maturità intellettuale ed affettiva. Se il bambino si sente rispettato nella suo Essere Unico ed Irripetibile, può esprimere le proprie emozioni senza il timore di essere giudicato.

L’attività di Psicomotricità (secondo le indicazioni di B. Aucouturier) si fonda su semplici ed universali basi: il Gioco, l’attività per eccellenza del bambino. 

Dal Piacere di agire, gioco spontaneo, movimento corporeo condiviso anche con l’Altro, il bambino potrà sperimentare il Piacere di Pensare.

La proposta offre ai bambini la possibilità di uno spazio di crescita complementare a quello scolastico e familiare, e permette di offrire agli adulti che lo accompagnano nel suo percorso di crescita, la possibilità di approfondire la conoscenza del proprio bambino e di seguirne l’evoluzione durante l’esperienza psicomotoria. Per questo motivo è previsto un primo incontro individuale ed uno conclusivo con i genitori.

Psicomotricista: Lucia Busellato